• L'UOMO CHE SOGNAVA GLI STRUZZI
    16 febbraio 2019
    Teatro comunale di Santa Maria a Monte


VISUALIZZA L'ALBUM COMPLETO

Nel contesto de “La Bella Stagione”
Uno spettacolo della Compagnia I Girasogni
da un monologo teatrale di Bepi Vigna
con Fabrizio Passerotti
Regia di Giulia D’Agostini
Audio/Luci Luca Tofanelli

Sullo spettacolo:
Novità editoriale del Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari, diretto dallo stesso Vigna, il testo ripercorre l’avventura pionieristica di uno “struzzodromo” realizzato a Tortolì nel 1910 dal maestro elementare Peppino Meloni. In piena belle époque, il maestro dello sperduto paesino sardo ha un’idea curiosa: allevare degli struzzi per venderne le piume, ricercato ornamento del tempo, per cappelli e boa piumati. Per qualche anno gli affari vanno bene. Ma con l’avvento della guerra, sembra tutto sfumare.

Peppino però è un caparbio sognatore. Senza perdersi d’animo, trasforma il suo allevamento in uno struzzodromo, dove abili fantini in groppa ai suoi struzzi, si affrontano in gare spericolate ed emozionanti. Inizia così un’avventura che porterà Peppino, suo figlio Franceschino, il fantino Periccu e un gruppo di struzzi camelus, a percorrere le strade d’Europa per esibirsi nelle principali capitali del vecchio continente. Bepi Vigna ha portato, prima nel suo libro e poi in teatro, la vera storia di Peppino Meloni, un visionario che riesce a realizzare il suo sogno, nel mezzo dell’Ogliastra, ovvero: un allevamento di struzzi. I sogni diventano realtà. Basta crederci, anche perché solo sognare ci rende vivi.